venerdì 24 aprile 2015

[Finishpedia] episode 16: Crackle

Buon venerdì e bentornate alla Finishpedia!
Il finish di oggi è il Crackle. Vediamo subito la definizione (dal sito di Peachypolish):
A type of polish that you apply on top of another that dries quickly and shatters as it dries, creating a cracked finish. 
Non amo molto gli smalti che 'fanno da se' la nail art perchè mi tolgono tutto il gusto di pasticciare con i colori, ed infatti posseggo un solo ed unico smalto con questo finish, ovvero il Kiko Rock Top 612.
E' uno smalto assolutamente longevo perchè nonostante sia stato aperto almeno 3 anni fa, fa ancora egregiamente il suo lavoro!

Happy friday and welcome back for a new episode of Finishpedia!
Today finish is 'Crackle' let's see the definition (from Peachypolish blog) :
 A type of polish that you apply on top of another that dries quickly and shatters as it dries, creating a cracked finish.  
I do not love the top coat so  much scenographic because they deprive me of all the taste of mess with the nail polishes and create a nail art, and in fact I own only one bottle with finish like this: Kiko Rock Top 612.
It 'a absolutely durable nail polishes because despite having been open at least three years ago, it still does its job very well!

Ecco qualche foto di questo smalto applicato sopra uno splendido Holo: il Nfu-Oh 66.
Here below some pics of the top coat on  a beautiful holo: Nfu-Oh 66.
 
Con questo tipo di finish c'è poco da fare, la nail art va creata sotto.
Quindi vi mostro un piccolo esperimento che ho voluto fare con una base abbozzata con i colori acrilici:
With this kind of nail polish you have to create a base for the nail art, as I did applying some random acrylic colors:
 
Bel cambiamento eh?
It changes a lot with the top coat, don't you agree?

Che ne dite, vi è piaciuta la mia proposta?
E adesso... tutte ad ammirare le interpretazioni e gli smalti delle mie amiche:
And now ... let's all go to see the interpretations and the nail polishes of my friends:


22 commenti:

  1. Ma sai che non ricordo questa collezione di KIKO?! Anyway, è perfetto sulla nail art coloratissima, piùttosto che sull'olografico di Nfu Oh. =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe alla fine è una collezione davvero antica, sarà del 2012!

      Elimina
  2. Hai fatto il miracolo di rendere decente un crackle, non è cosa da poco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh eh, grazie, mi ci sono messa d'impegno! :-D

      Elimina
  3. Che bello che è sopra alla nail art con gli acrilici!!!! :D

    RispondiElimina
  4. Ecco, sopra una nail art molto colorata la musica può cambiare! :D

    RispondiElimina
  5. Neanche a me piacciono questi tipi di top coat, ma sopra la nail art è davvero interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che mi ci sono impegnata! :-)

      Elimina
  6. Così sì che mi piace! Questo nero non è male sopra i colori :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Trovo che sia l'unico modo per renderlo portabile!

      Elimina
  7. Così mi piace, altrimenti il crackle non è tra i miei effetti preferiti

    RispondiElimina
  8. I crackle non sono tra i miei finish preferiti... di solito non li uso mai da soli... cerco sempre di incorporarli in qualche nail art.
    La secoda versione che hai realizzato è molto carina! Li si che ci sta bene il crackle. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me funzionano meglio nelle nail art, non c'è nulla da fare! :-)

      Elimina
  9. Ho adorato questa tua nail fin da quando ho visto il thumbnail!!! Il tuo kiko crackle si è comportato decisamente meglio del mio (che non è negli inlinkz perchè ho postato con 6 giorni di ritardo...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio Alice, scusa ho letto adesso, ti aggiungo subito alla bacheca!

      Elimina
  10. Decisamente tutta un'altra cosa la seconda versione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? E davvero è una roba facilissima!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...