lunedì 30 marzo 2015

Playing with Watercolours part 2

 
 Bentrovate fanciulle (e fanciulli, nel caso)!
Come vi trovate con il nuovo orario? Io benissimo. Amo amo amo uscire con il buio e tornare con la luce... fosse per me non tornerei mai all'ora solare!
Quello che vi mostro oggi è un altro esperimento con i colori acrilici diluiti. Vi ricordate il primo? Questa volta ho voluto utilizzare i toni freddi del verde e del blu, aggiungendo solo un tocco di colore rosso a contrasto.
Hello!
How do you feel with new time? I'm fine. I love love love going out in the dark and come back with the light ... if I had to choose I would never go back to winter time!
What I show you today is another experiment with acrylics. Do you remember the first? This time I wanted to use the cool tones of green and blue, adding just a touch of red in contrast.


Grazie per essere passati. Se avete voglia di condividere i vostri pensieri a me fa piacere!
Thank you for reading and, if you want, please share your thoughts!

venerdì 27 marzo 2015

[Finishpedia] episode 12: Suède

Buon venerdì e bentornate alla Finishpedia!
Il finish di oggi è il Suède. Vediamo subito la definizione (dal sito di Lacquerized):
Just like mattes, suedes are completely matte. Suedes contain shimmer though, so that's what sets them apart from regular mattes.
Spero proprio di averci azzeccato stavolta... io ne sono sicura al cento per cento, ma è proprio in questi casi che di solito prendo i granchi peggiori...
Lo smalto che ho scelto è Bling Bling di Sephora, un bell'argento opaco. L'ho preso (anzi ad onor del vero mi è stato regalato) per partecipare ad un concorso diverso tempo fa. Me lo aspettavo lucido, ma alla fine il suo finish particolare mi è piaciuto e secondo me è proprio azzeccato per questo episodio. Sbaglio?

Happy friday and welcome back foe a new episode of Finishpedia!
Today finish is 'Suède' let's see the definition (from Lacquerized blog) :
 Just like mattes, suedes are completely matte. Suedes contain shimmer though, so that's what sets them apart from regular mattes.
I hope I made the right choice this time ... I am sure of one hundred percent, but it is in these cases that I usually do the worst errors ...
The nail polish that I chose is Bling Bling by Sephora, a nice matte silver. I have used it to participate in a contest some time ago. I expected it shiny, but in the end I liked its finish and I think it is appropriate for this episode. Am I wrong?

Confesso di aver fatto queste foto la sera tardi, così mi sono trovata ad improvvisare una manicure a contrasto veloce... il contrasto è giocato sia sui colori che sui finisch molto diversi degli smalti (il rosa è il numero 30 delle 6beauty).
I didi this mani very late in the evening so the nail art I created is quick and easy. I hope you like the contrast between colors and finishes (the pink one is #30 by 6beauty).

 
E adesso... tutte ad ammirare le interpretazioni e gli smalti delle mie amiche:
And now ... let's all go to see the interpretations and the nail polishes of my friends:

mercoledì 25 marzo 2015

Pattern Wednesday episode 38

Buongiorno a tutti e bentornati per un nuovo episodio del nostro Pattern Wednesday!Come di consueto, le regole del gioco le trovate quiSe qualcuno volesse provare a cimentarsi insieme a noi nell'impresa me lo faccia sapere che ci organizziamo!
 Hello and welcome back for a new episode of our Pattern Wednesday! You can find all the explanations hereIf someone wants to join us in this game, just let me know!
Ragazze, vi prego di perdonare la mia brevità, ma è il quarto post questa settimana e siamo solo a mercoledì!
Ovviamente però non avevo nessuna intenzione di tralasciare il PW, per cui eccomi qui con il pattern di oggi.
Girls, please forgive my concision, but this is the fourth post this week and it's only Wednesday!
Obviously, however, I had no intention of neglecting the PW, so here I am with the today pattern.

 La base è Kiko 345, i ramoscelli sono fatti in acrilico e i fiori sono 6beauty 30 e 49.
I painted on Kiko 345 some twigs with acrylic colors, adding some dots with 6beauty 30 and 49.



 Che ne dite? Vi piace il risultato?
E infine...non dimenticate di visitare il blog delle mie amiche, non siete curiose? Io sì!

Please let me know if you like the result!
And finally.... don't forget to visit my friends's blog, aren't you curious to see their interpretation?

Cosmoprof 2015 - part 3: the Haul!

 Dear international readers, this post will be only in Italian because it describes my partecipation to the Italian edition of Cosmoprof and so I don’t think you’ll be interested about it.

If you have any questions please let me know through a comment and I’ll be glad to reply!

Bentrovate per questa terza e ultima puntata.
E' giunta l'ora di parlare di ciò che ho portato a casa, quello che le blogger più serie definiscono Haul.
Rispetto all'anno scorso ammetto di aver limitato un pò gli acquisti, anche perchè sto cercando quantomeno di contenere la piaga dei dupe. E infatti, con grande coerenza, ho scelto ben due gialli da Depend, dopo averne ricevuto uno in omaggio da Faby. Ma lì ero andata nel panico, non conta!
Ad ogni modo... il primo acquisto l'ho fatto da Essie: i prezzi erano molto invitanti e non possedendo nessuno smalto di questa marca, mi è parsa un'ottima occasione per portarmi a casa 4 smalti mini size della collezione autunno inverno per la modica cifra di 5 euro.
Da OPI sono entrata e subito uscita: i prezzi erano quelli di Sephora e andando a prendere il treno la mattina ho scoperto che hanno aperto un punto vendita molto fornito proprio alla stazione di Firenze. Portafogli salvo (per ora)!
Dopo essere passata da Faby ed aver piacevolmente indugiato tra le nuove collezioni guidata dall'addetta alle relazioni con i blogger, ho ritirato il delizioso pacchetto per le blogger e mi sono recata da Orly.
A questo giro non erano preparatissimi a gestire il popolo di internet e onestamente mi sono un pò stupita perchè l'anno scorso avevano preparato cartella stampa con tanto di chiavina usb. Ad ogni modo... dopo aver provato una dozzina di smalti mi sono trattenuta e ne ho acquistato solo uno, il nero argentato della collezione Matte Fx e la base curativa Tough Cookie. Col senno di poi, visto che sono stata omaggiata di ben 3 basi forse mi sarei risparmiata l'acquisto, ma tant'è, non potevo saperlo.
Vagando per gli stand ho trovato questi tre piccini in un cesto con la scritta '3 smalti 5 euro'. Voi conoscete questo brand?
A questo punto ho intravisto lo stand di Color Club ed era una gioia per gli occhi! Un pò meno per il portafogli perchè, come ho già detto, le promozioni erano inesistenti (smalti a 7,50 invece che 8 euro... affarone proprio). Dopo aver chiesto qualche informazione a commessi un pò spaesati ho proceduto all'acquisto. Ammetto di essere stata tentata dal mega cofanetto con l'intera collezione dedicata ai peccati capitali, ma quando ho scoperto che costava esattamente quanto sette smalti sfusi ho deciso per optare per i due che mi avevano colpita di più: You're So Vain e Obsessed.

[Edit: Come mi è stato fatto notare, stavo prendendo come riferimento i prezzi del sito americano (8 $) in realtà gli smalti CC in Italia a prezzo pieno vengono quasi 15 euro e gli holo costano addirittura 30 euro quindi i prezzi in fiera presentavano un discreto sconto!] 






Dopo aver vagato infruttuosamente alla ricerca di un pennellino fine da nail art che non costasse 10 euro sono approdata da Peggy Sage, dove ho preso lo smalto in foto e i due pennelli a meno di 10 euro.

Felice per questo ottimo affare mi sono procurata anche qualche colore acrilico agli altri stand, che non vedo l'ora di provare.

 Sono passata anche da MoYou Italia e bisogna proprio ammettere che, a mio parere, neppure allaccia le scarpe alla sua cugina inglese. La mega plate non solo veniva un rene e mezzo, ma i pattern erano roba già vista e rivista... parlando con l'addetto alla pubbliche relazioni però mi è stato offerto di scegliere uno smalto Nella (ultima foto, insieme agli Star Gazer)da provare e recensire. E' stato presentato come una novità e sulla carta dovrebbe essere duraturo e molto brillante. Staremo a vedere, gli concederò presto la possibilità di dimostrare il suo valore!




Dopo le tappe da Depend, Zoya e Barrielle che ho raccontato nel post precedente, mi sono recata al mio secondo amore, il padiglione Green.
Parentesi: oramai da un paio di anni ho iniziato ad usare creme senza petrolati e siliconi. Il mio approccio è comunque del tipo: petrolati e siliconi nella peggiore delle ipotesi sono occlusivi e nella migliore sono inerti. Non fanno particolarmente male, ma il punto è che se ho da spalmarmi una roba sulla faccia ogni santo giorno della mia vita, vorrei che questo atto potesse avere anche vagamente un senso. Le creme bio potrebbero averlo nel senso che i componenti non sono inerti quindi do loro volentieri una possibilità. Detto questo, sono ancora in attesa di uno studio serio che dimostri gli effetti reali di qualsivoglia trattamento cosmetico.


Detto questo, sono sempre molto curiosa di provare nuove creme e quindi ho sfoderato la mia faccia di bronzo e ho semplicemente chiesto alle varie aziende se potevo avere un pò di campioncini per provare i loro prodotti. Peraltro, visto che durante gli ultimi mesi ho avuto due episodi brutti di reazione allergica a due creme, il poter avere dei campioncini mi consente di testare il prodotto per evitare sorprese e comprare poi eventualmente la full size a cuor leggero.
Sono uscita dal padiglione green con una busta enorme e pesantissima... non vorrei esagerare ma credo di avere creme per mesi.
Alcune delle aziende in ordine sparso: Alkemilla, Biovera, Himalaya, Kueshi, Aloe Vera, Forever, Lavera, Natura Siberica, Erboristica, La Manufacture En Provence, Montagne Jeunesse... e queste sono solo alcune.

Acquisto obbligato al padiglione green, come ogni anno, al padiglione Lavanda Del Lago, per un'acqua profumata ed un'acqua di colonia al profumo di lavanda.
A questo punto ho salutato Simona e -su suo consiglio- ho trottato fino allo stand 34 per acquistare due smalti Star Gazer, che ho ancora da provare ma su cui nutro grandi aspettative. 
A quel punto il mio buonsenso si è svegliato e mi ha fatto notare che solo correndo come una pazza e prendendo al volo un autobus in partenza forse avrei avuto speranze di prendere il mio treno. Che per fortuna era in ritardo. Ma questa è un'altra storia... e alla fine come nelle più belle favole, ho fatto ritorno a casa con due borse e uno zaino pieni del mio tessssssssoro!

Per chi fosse arrivato a leggere fino a qui, grazie della pazienza! E voi? Cosa ne pensate del Cosmoprof?

martedì 24 marzo 2015

Cosmoprof 2015 - part 2


Dear international readers, this post will be only in Italian because it describes my partecipation to the Italian edition of Cosmoprof and so I don’t think you’ll be interested about it.

If you have any questions please let me know through a comment and I’ll be glad to reply!

Ed eccoci qui di nuovo, bentrovati!
La pecora fluo è ben rappresentativa delle curiosità che si possono incontrare al cosmoprof... ed io, che non sono affatto una blogger ammodino, invece di fotografare smalti in anteprima e espositori di make up intonsi mi sono trovata ad immortalare i soggetti che più mi incuriosivano.
Ed ecco a voi, infatti:
Le modelle con pettinature scenografiche. Ammetto di aver guardato i parrucchieri all'opera con un misto di ammirazione (per le acconciature) ed orrore (per le cotonature distruggi capelli) ... 

La macchinetta distributrice di smalti della Essence. Lì per lì sembrava un'idea ganza ma poi abbiamo riflettuto... mezz'ora di fila per uno smalto reperibilissimo da 2 euro scarsi? Naaa.
Gente, al Cosmoprof è necessario ottimizzare il tempo!
E infine... la forma di formaggio-sapone!
Ma torniamo seri, suvvia... ecco debbo dire che una delle sorprese di quest'anno è stata il padiglione 30.
Vorrei ringraziare sempre la mia cara Simona perchè il mio programma prevedeva essenzialmente:
  • mattina: a testa bassa nel padiglione 36
  • pomeriggio: full immersion nel 21N (green)
 Invece, vedendo che sulla sua lista comparivano molte voci locate appunto nel padiglione internazionale mi son detta che quasi quasi un giretto valeva la pena di farcelo. E in effetti Simona ci aveva visto lungo!

Non solo ho incontrato la signora Zoya in persona, ma ho parlato con una ragazza gentilissima addetta alle pubbliche relazioni con i blogger che non solo mi ha regalato uno smalto della nuova collezione, ma mi ha anche promesso di mandarmene uno della collezione Satins a casa, visto che ci stavo sbavando sopra.
Ragazza gentilissima, se mi stai leggendo sappi che ci conto e che se non mi arriva inizierò a guardare con sospetto il postino... e tu non vuoi che io inizi a diffidare del mio postino, giusto? Giusto?!
Sigh. Io continuo a sperarci. Nel frattempo vi mostro i graditissimi omaggi, che annoverano anche una base curativa della Barrielle che non vedo l'ora di provare.
Altro brand che ha conquistato il mio cuor è stato Depend. Quando hanno saputo che avevo un blog, invece di scacciarmi come gli appestati mi hanno fatto un sorrisone e mi hanno scortata a vedere la collezione.
Poi mi hanno consegnato una deliziosa bustina piena di gadget e campioncini. E io già scodinzolavo. Poi la gentile fanciulla mi porta davanti all'espositore e mi dice: ok, ora dimmi quello che vuoi!
E io intimidita, le indico uno smalto.
Lei sorridendo lo mette nella busta e mi guarda con aria assertiva in attesa che ne scelga altri.
Intimidita, ne indico un altro.
Lei sorridendo lo mette nella busta e mi guarda con aria assertiva in attesa che ne scelga altri.
... ho retto per altri due smalti e poi le ho detto basta prima di crollare sopraffatta da tanta gentilezza. Non ero preparata.
Ad ogni modo sempre sorridendo mi ha aggiunto una base e un top coat, che ovviamente sono ansiosa di provare.
Altro stand carinissimo è quello della Klimt, che vende decalcomanie per unghie.
Il gentilissimo espositore si è offerto di mandarmi alcuni campioncini per prova.... ecco un altro motivo per sospettare il mio postino.
Ad ogni modo si è impietosito e me ne ha lasciato comunque uno da provare, lo vedete sotto!


Mi spiace farla un pò lunga, ma anche per stasera s'è fatta una certa e non vorrei tirare via proprio parlando degli acquisti, no?
Vi do quindi appuntamento alla terza ed ultima parte, ovvero: il bottino!

lunedì 23 marzo 2015

Cosmoprof 2015 - part 1


Dear international readers, this post will be only in Italian because it describes my partecipation to the Italian edition of Cosmoprof and so I don’t think you’ll be interested about it.

If you have any questions please let me know through a comment and I’ll be glad to reply!

Mentre anche l’ultimo giorno del Cosmoprof è oramai trascorso, mi trovo finalmente a raccogliere le idee e scrivere la prima parte del mio post.
Questo è stato il terzo anno consecutivo che ho avuto l’opportunità di partecipare a questo grande paese delle meraviglie in versione cosmetica e come le altre volte non sono rimasta delusa.
Per i consigli rimando al mio post precedente: dal punto di vista organizzativo non è cambiato granché e mi sono trovata bene seguendo i miei stessi consigli!
Novità assoluta di quest’anno è stato l’incontro con Simona: fino ad oggi avevo sempre visitato la fiera in solitaria anche perché mi ostino sempre ad andarci di venerdì, il giorno che mi risulta più congeniale. E' stato bello stavolta poter condividere le impressioni e le dritte in diretta con chi condivideva la stessa passione smaltifera, direi proprio che ha datto alla giornata una marcia in più. Grazie Simo, spero alla prossima!
Appena arrivata ovviamente mi sono diretta subito a quella che è la mia meta principale: il padiglione 36, meglio conosciuto come Nailworld.
Prima tappa: Essie. Ho parlato con una ragazza addetta alle pubbliche relazioni ed è stata davvero molto gentile. In più avevano dei prezzi ragionevoli... ed è stata una piacevole sorpresa perchè molti (OPI e Color Club in primis) non sembravano prendere neppure in considerazione l'idea che in fiera ci si aspetta -appunto- il prezzo fiera!
Se da Essie sono stati carini, da Faby sono stati mostruosamente gentili: non solo mi hanno spiegato tutto ma avevano anche un omaggio per le blogger confezionato insieme a cartella stampa e cd. Tanto di cappello!
Poi mi sono infognata da Orly... che quest'anno non era molto preparato sul versante pubbliche relazioni con i blogger. Mi hanno fatto parlare con una ragazza molto cortese che mi ha parlato delle nuove collezioni, ma niente cartella stampa ne brochure... mi sono consolata con un paio di acquisti e sono stata comunque contenta. Non per nulla è uno dei miei brand preferiti!
 A questo punto, tutta scodinzolante, mi sono diretta da Color Club. Ecco, forse le mie aspettative erano un pò alte, ma ammetto di essere rimasta a dir poco perplessa:
  1. le persone che ho interpellato per informazioni su smalti e prezzi degli stessi erano a dir poco spaesate
  2. Le informazioni che ho ottenuto erano contraddittorie
  3. I prezzi erano un pò altini... 7 euro e 50 gli smalti invece che 8 euro. Si può fare di meglio.
  4. Se acquistavi la collezione completa, la pagavi esattamente quanto comprare gli smalti singoli. Che strategia di marketing è questa?
  5. ... non mi hanno regalato nessuno smalto! E a Simona sì! E per giunta un holo! E io lo volevo tanto!!!
Ok... tralasciamo l'ultimo punto, che è meglio. ^_^
[Edit: Come mi è stato fatto notare, stavo prendendo come riferimento i prezzi del sito americano (8 $) in realtà gli smalti CC in Italia a prezzo pieno vengono quasi 15 euro e gli holo costano addirittura 30 euro quindi i prezzi in fiera presentavano un discreto sconto!]

Scusate... mi ricordo male io o l'anno scorso il Seche Vite veniva sui 5 euro?... cosa mi sono persa?
E per stasera è tutto, ma solo perchè è tardi... proseguo il racconto nel prossimo post, seguite il saggio consiglio della pecora fluorescente!

venerdì 20 marzo 2015

[Finishpedia] episode 11: Satin

Buon venerdì e bentornate alla Finishpedia!
Il finish di oggi è il Satin. Vediamo subito la definizione (dal sito di Lacquerized):
 Satin finishes end up matte as well, but not entirely matte. There is still a slight shine, but not enough to classify it as glossy.
Vorrei ringraziare moltissimo Sara che ha cambiato la sua scelta consentendomi di mostrarvi l'unico Satin della mia collezione, ovvero Kiko Denim 466.

Happy friday and welcome back foe a new episode of Finishpedia!
Today finish is 'Satin' let's see the definition (from Lacquerized blog) :
 Satin finishes end up matte as well, but not entirely matte. There is still a slight shine, but not enough to classify it as glossy.
First of all, thank you a lot Sara, for changing your choice. Thanks to her I was able to post my only satin nail polish: Kiko denim 466.
Ovviamente questo è un post programmato: se tutto va bene mentre leggerete queste righe io sarò a Bologna a gironzolare per il Cosmoprof e probabilmente mi dimenticherò anche dell'eclissi! Voi non fate come me e ricordatevi di dare un'occhiatina al cielo all'ora giusta, così poi me la raccontate!

 Obviously this is a scheduled post: if everything goes well while you read this I will be in Bologna wandering around the Cosmoprof and probably I will forget even the eclipse! Don't do like me and remember to have a look at the sky at the right time!
La nail art è una semplice waterfall basata sul contrasto tra smalto satinato e smalto ultra cromato. Una robina semplice, ma d'effetto, come piace a noi.

The nail art is a simple waterfall based on the contrast between satin and chrome. It's just a simple thing, but effective, way we like it.
 

E adesso... tutte ad ammirare le interpretazioni e gli smalti delle mie amiche:
And now ... let's all go to see the interpretations and the nail polishes of my friends:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...